A. Ancione

L’ultimo capitolo della storia di contrada Tabuna è stato scritto da Antonino Ancione e dalla sua famiglia. Messinese di nascita, Ancione inizia la sua storia imprenditoriale a Palermo fino a quando, negli anni 40, la produzione di mattonelle di asfalto non lo porta a interagire con la Aveline e con le miniere di asfalto che questa gestiva a Ragusa. Acquistate le concessioni iblee negli anni 50, inizia la produzione affrontando dapprima la crisi del mercato del bitume: è in quegli anni che l’ABCD impianta il suo cementificio e interrompe l’estrazione di asfalto. Negli stessi anni, acquistata una parete della miniera di contrada Tabuna, Ancione passa alla produzione di semilavorati e di mattonelle pressate, che verranno utilizzate in tutta la Sicilia. Così lanciata, l’attività industriale e produttiva si espande sia nella sede di Palermo che in quella di Ragusa, estendendosi anche nel territorio messinese. L’azienda, nella sua sede ragusana, cresce fino a richiedere negli anni 70 l’installazione di nuovi e più grandi macchinari, di dimensioni tali da coprire la richiesta che arriva dal territorio regionale e nazionale. Proprio a Ragusa, nel 1977, l’imprenditore morì, mentre era di ritorno dalla sua miniera. Dal momento in poi, l’industria passerà nelle mani dei figli che tuttora ne sono proprietari.

Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram

A. Ancione

L’ultimo capitolo della storia di contrada Tabuna è stato scritto da Antonino Ancione e dalla sua famiglia. Messinese di nascita, Ancione inizia la sua storia

Read More »

Prenota la tua visita

L’area è fruibile con visite guidate e ingressi contingentati, seguendo un percorso prestabilito e a senso unico, nel pieno rispetto della profilassi sanitaria dettata dall’emergenza epidemiologica. È consigliato l’utilizzo di un abbigliamento consono al contesto. È obbligatorio non allontanarsi dalle guide che accompagnano gli spettatori nel tragitto.